Informati News

Il cratere La Fossa, Isola di Vulcano.
Interessi:  attività fumarolica, depositi vulcanici, mineralizzazioni di zolfo 
Difficoltà:  T
Lunghezza:  2.5 Km
Durata:  1 h
Periodo consigliato: tutte le stagioni se il meteo lo consente. In estate o in giornate particolarmente calde ricordarsi di portare con sé il necessario per idratarsi e proteggersi dal sole.
Bibliografia consigliata: "Guida ai vulcani e alla natura delle Isole Eolie" di Calanchi N., Lo Cascio P., Lucchi F., Rossi P.L., Tranne C.A.
“Vulcano, Tre secoli di mineralogia” di Campostrini I., Demartin F., Gramaccioli C.M., Russo M.  Associazione Micro-mineralogica Italiana.

RICERCA DELL’ORO, PASSO PER PASSO

Il “gold panning” è una tecnica tradizionale che consiste nel cercare oro alluvionale, ovvero l’oro che e’ stato eroso dal giacimento primario e si e’ depositato nei sediment fluviali a causa dell’alto speso specifico. Questo viene fatto settacciando materiale fluviale raccolto dal letto o dalle sponde del fiume per mezzo di un piatto speciale chiamato ‘batella’. Sfruttando la caratteristica dell’oro di avere un peso specifico superiore all’acqua, il sedimento miscelato all’acqua viene messo in movimento all’interno della batella cosicche’ le particelle piu’ pesanti si separino dal sedimento e si depositino sul fondo. Ora vediamo passo passo la procedura da seguire.LUOGO:
 
 
Il gold panning e’ praticato in fiumi auriferi, ovvero fiumi in cui e’ stato trovato oro o fiumi vicini a depositi primari.  Il gold panning puo’ essere utilizzato anche come tecnica di ‘scouting’, ovvero per trovare depositi di oro non ancora scoperti. I fiumi generalmente presentano aree di maggior accumulo dei sedimenti, ovvero punti in cui la corrente fluviale subisce un rallentamento brusco che permettera’ all’oro di depositarsi per gravita’. Queste aree sono generalmente:
 
- aree in cui il fiume cambia direzione
- presenza di ostacoli (rocce)
 

ATTREZZATURA

Batella
Classificatore
Palette
Lente di ingradimento
Pinzette e bottiglietta  a pompetta
Fiale
Magnete

 
STEPS
 
Step 1. CLASSIFICAZIONE GROSSOLANA- Il primo step consiste nella classificazione più grossolana, fatta posizionando il classificatore sul piatto e riempiendone circa tre quarti con materiale fluviale. Successivamente si scuotono la batella e il classificatore, cosicche’ il materiale più fine cada nella batella e il materiale piu’ grossolano rimasto nel classificatore possa essere eliminato.
Step 2. PULIZIA MATERIALE PIU’ FINE – Il secondo step consiste nella pulizia del sedimento dal materiale piu’ fine, utilizzano l’acqua e la batella. Per prima cosa si immerge la batella nel fiume, poi con movimenti decisi, si fa roteare il materiale nella batella. In questo modo, la parte piu’ fine viene sospesa nell’acqua che puo’ essere quindi sciaquata via dalla batella. Questo step viene ripetuto finche’ l’acqua presente nella batella diventa completamente limpida.
 
 
Step 3. PULIZIA DELLA SABBIA -  Una volta rimosso il materiale piu’ fine, si passa  alla pulizia della sabbia. Per fare questo, si riempie circa un quarto della batella di acqua e si inclina la batella di circa 45 gradi dalla parte delle scanalature. Poi con movimenti rotatori e laterali, si muove il materiale delicatamente e si fa scivolare via dalla batella. Le scanalature in questo caso aiuteranno a trattenere il materiale ad alto peso specifico e a sciaquare via il materiale sabbioso. Questa operazione e’ quella richiede piu’ tempo e va fatta finche’ non si ripulisce tutta la sabbia. Quando il materiale sara’ completamente pulito, sul fondo della batella dovrebbe rimanere solamente la cosidetta sabbia ‘nera’,  ovvero la porzione metallica del sedimento (ovvero la porzione piu’ pesante). Il colore nero e’ dato dalla presenza abbondante di magnetite e ferro.
 

Step 5. RECUPERO DELL’ORO -   Arrivati al sedimento metallico, con l’aiuto di una lente di ingrandimento si possono recuperare le parti d’oro nel sedimento con la bottiglia a pompetta (pagliuzze fini) o di pinzette (pagliuzze piu’ grossolane) che verranno poi conservate in fialette.

 

RICONOSCERE L’ORO:

Nella sabbia metallica, si trovano spesso altri minerali che potrebbero essere confusi con l’oro e questi sono principalmente la mica e la pirite. Tuttavia l’oro presenta caratteristiche uniche che permettono di distinguerlo da altri minerali:
 
- non ha forma
- e’ malleabile 
- brilla in qualsiasi condizione di luce
- ha un alto peso specifico
 
 

SUGGERIMENTI:

1. quando la batella e’ nuova, strofinala con un po’ di sabbia. Questo permettera’ di rimuovere completamente l’olio di produzione e il materiale non scivolera’ via.
2. Usa un magnete per separare magnetite e ferro dall’oro
3. Usa le pinzette per testare la malleabilita’ dell’oro. Se si spiega, allora e’ oro.
4. Metti le particelle d’oro nella fialetta con dell’acqua. Se queste si depositano sul fondo, allora e’ oro.
5. Quando separi il materiale piu’ grossolano, controlla sempre che altri minerali di interesse non siano nel sedimento.
6. Non stare sempre nello stesso punto del fiume per evitare di creare troppa torbidita’ nell’acqua.
7. Se non hai mai provato il gold panning, prima di andare al fiume ti puoi esercitare a casa, mischiando della sabbia a piccole palline di metallo e usando una bacinella abbastanza grande con dell’acqua per immergerci la batella.